Community » Forum » Recensioni

La felicità dell'attesa
4 1 0
Abate, Carmine

La felicità dell'attesa

Milano : Mondadori, 2015

Abstract: "Il primo a partire fu Carmine Leto, il nonno paterno di cui porto il nome." Comincia così la nuova saga di Carmine Abate che abbraccia quattro generazioni della famiglia Leto, più di un secolo di storie e tre continenti. Come "La collina del vento" era la storia di una famiglia che rimane e resiste, così "La felicità dell'attesa" racconta i destini - più che mai attuali - di quanti lasciarono le sponde del Mediterraneo per cercare fortuna altrove, approdando nella "Merica Bona": una terra dura eppure favolosa, di polvere e grattacieli, sfide e trionfi. È qui, negli States, che un ragazzo partito nel 1903 dal paese arbëresh di Carfizzi, la mitica Hora di Abate, può diventare un campione di bowling noto in tutto il mondo: Andy "The Greek" Varipapa. Proprio lui è il mentore di Jon Leto, l'uomo che parte tre volte: per vendetta, per amore e per lavoro. A Los Angeles, grazie a Andy, Jon incontrerà una giovane donna circonfusa di un fascino magnetico, come il neo ammaliatore sulla sua guancia sinistra: Norma Jeane, non ancora nota con il nome che la renderà un mito... Carmine Abate dà vita a una grandiosa epopea tra l'Italia e il "mondo grande", che ancora una volta scava nella nostra memoria, collettiva e ci racconta di uomini e donne coraggiosi: dal capostipite Carmine Leto, con la sua moglie americana, al figlio Jon e al nipote Carmine, il narratore della storia, che segue le tracce segrete del proprio padre...

94 Visite, 1 Messaggi
sbp47803
326 posts

Sono le 00.22 quando purtroppo finisco questa bellissima saga familiare che mi ha riportata indietro nel tempo facendomi viaggiare tra l'America e l'Italia.
Quattro generazioni si susseguono in questa storia che racconta le vicessitudini della famiglia Leto. Ci sono amore, partenze, rinunce, addii, sofferenze, ma solo l'amore per la famiglia fa si che si sopporti tutto e si vada avanti nonostante tutto. Mi mancheranno tanto tutti i suoi personaggi, ma soprattutto mi mancherà la leggerezza e spensieratezza di Norma che si scoprirà poi essere Marilyn Monroe.

  • «
  • 1
  • »

5253 Messaggi in 4185 Discussioni di 698 utenti

Attualmente online: Ci sono 20 utenti online