Community » Forum » Recensioni

Insegnami la tempesta
4 1 0
Canepa, Emanuela

Insegnami la tempesta

Torino : Einaudi, 2020

Abstract: C'è una donna ferma sulla soglia di un convento. Deve entrare, ma ha paura. Oltre quella soglia, lo sa, avverrà la resa dei conti. Perché è lì che si trova sua figlia, un'adolescente scappata di casa dopo l'ennesima lite con lei. Ed è lì che vive la persona che molti anni prima l'ha abbandonata senza una parola, per seguire la propria vocazione. Emanuela Canepa scandaglia i conflitti sotterranei che si annidano in ogni rapporto. Lo fa attraverso tre figure femminili. Una madre, alla quale la figlia rimprovera un'esistenza di rinunce. Una figlia, che la madre ha sempre sentito inaccessibile. E una suora, che ha lasciato tutto, anche la sua più grande amica, per abbracciare senza riserve il proprio destino. Tre donne profondamente legate tra loro, eppure in costante fuga l'una dall'altra. Perché ogni legame d'amore può diventare un cappio, e ogni distacco trasformarsi in battaglia.

124 Visite, 1 Messaggi
sbp47803
326 posts

Per certi versi mi ha ricordato Stabat Mater di Tiziano Scarpa, che mi era piaciuto moltissimo e questo libro non è da meno visto che l'ho praticamente divorato. L'autrice è bravissima ad esplorare e scavare nell'interno del complicato mondo femminile. Le storie sono tre. C'e una mamma, Emma, una figlia, Matilde e una suora, Irene. Ho odiato Emma all'inizio, per capirla forse solo alla fine. Ho fatto fatica a capire Irene, ma Matilde mi ha fatto una tenerezza unica. Per tutta la storia altro personaggio presente è Fausto, il marito di Emma presenza stabile, ferma, un'ancora di salvezza come pochi uomini sanno d'essere. Sarà lui che farà sempre da intermediario tra madre e figlia, assorbirà le sfuriate di Emma e consolerà Matilde. Alla fine di tutto capisci che dietro tutti questi stati d'animo c'è sempre e stato solo amore.

  • «
  • 1
  • »

5253 Messaggi in 4185 Discussioni di 698 utenti

Attualmente online: Ci sono 22 utenti online