Vedi tutti

Gli ultimi messaggi del Forum

Il Bene possibile - Gabriele Nissim

La nostra attenzione è troppo spesso erosa da cose vane. L'autore riflette sul senso del bene per ciascuno: chi lo riceve e chi lo compie e non solo... Il bene, come il male, è dialogico, sviluppa una relazione; ma il male condanna l'uomo alla infelicità degli inferi; il bene crea speranza, fiducia nelle due parti e in chi ne viene a conoscenza. Riconoscere il bene nei gesti quotidiani, cioè possibili, è doveroso. Da leggere con attenzione le storie di uomini semplici contemporanei

R: Innamorata di un angelo - Federica Bosco

Non mi ha entusiasmato come libro. Certo, ai ragazzi può essere utile per capire molte esperienze, ma il modo in cui è scritto, la storia raccontata e la costruzione dei personaggi non mi sono piaciuti. Di certo potrebbe essere una lettura semplice (non l'ho affatto letto in tanto tempo) ma non mi ha lasciato niente di speciale. Non consiglio molto questa lettura, spero che gli altri due libri della trilogia siano migliori.

R: Speak - Laurie Halse Anderson

Libro bellissimo, per ragazzi e adulti, che aiuta a capire come, spesso, molte persone non riescano ad aprirsi. È però anche un insegnamento per gli "altri": tutti abbiamo bisogno di essere ascoltati, in un modi o nell'altro, e tutti (sempre a nostro modo) siamo in parte come Melinda.

Le emozioni difettose - Laurie Halse Anderson

Come sempre, la Anderson è riuscita a stupirmi: è un bel libro per gli adolescenti che narra di una ragazza che affronta la vita, di colpo, con lati positivi e negativi. Non sarà un capolavoro, ma è consigliabile per molti ragazzi, come per tutti gli altri romanzi di Laurie-Halse Anderson.

Fai piano quando torni - romanzo di Silvia Truzzi

Le storie sono due: quella della signora Anna che ti rimane nel cuore, e quella di Margherita che ri rimane nella mente in quanto alcune parti mi hanno annoiato e non poco. Bellissima la parte che riguarda Napoli, Capri e Posillipo, ti viene voglia di fare la valigia e partire! Per il resto rimane un libro carino ma nulla di più!

L'occhio del fotografo - Michael Freeman

Ottimo libro per chi ha intenzione di approfondire le tecniche di composizione fotografica. Il migliore che finora mi sia capitato di leggere, non fornisce nozioni tecniche ma spiegazioni su come comporre una scena, su come sfruttare i colori, le linee e la disposizione degli elementi per creare immagini dal forte impatto

La casa degli sguardi

“Loro dentro l'ospedale, un mucchio di bambini sudati, ansimanti per il gioco sfrenato, belli di tutta la bellezza, di tutte le terre del mondo. Io fuori, bucato dai loro sguardi, ognuno inchiodato nella memoria. “Voglio ricordare tutto”
Scrivere una recensione ad un libro così non è affatto semplice. La profondità di questo libro sta nel descrivere la vita che si svolge all'interno dell'ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma vista dagli occhi di Daniele, un ragazzo della cooperativa adibita alle pulizie dell'ospedale stesso.
Daniele però, non è immune al dolore di questi bambini, anzi ne viene colpito talmente a fondo che lo fa suo e lo descrive talmente bene che ti colpisce peggio di uno schiaffo.
I colleghi di lavoro di Daniele, ti sembra di conoscerli da sempre, ed il loro intercalare in romano non fa altro che renderteli ancora più simpatici e capisci che il lavoro in cooperativa, fatto di turni, anche notturni, non deve essere affatto semplice.
Sono tante le domande che si pone Daniele, ma purtroppo non ci sono risposte adeguate e nemmeno la fede a volte riesce a correrti in aiuto. Sei costretta a leggere gli eventi così per come sono descritti, con la loro durezza e crudeltà!
Per certi versi mi ha lasciata stordita. Però mi ci voleva perchè era da tempo che non leggevo un libro che mi entrasse così dentro, così tanto e così bene. Diciamo che ha levato la polvere da tante cose dentro di me!

La scordanza - Dora Albanese

Una storia cruda, come possono essere crude certe storie che raccontano di un sud a noi lontano.
Crudo come sono spesso crudi i rapporti famigliari soprattutto quando si spezza la corda dei riti, delle usanze, della sopportazione e si vuole evadere.
Crudo come possono essere certi amori che si presentano sottoforma di idillio ma che poi si rivelano del tutto sbagliati.
E crudo come in un certo senso lo sono quasi tutti i protagonisti.
Ma è anche un libro che parla d'amore; l'amore di una nonna per i suoi nipoti, il primo soprattutto; l'amore di un figlio per una madre che gli chiede troppo, ed anche l'amore di una madre per una figlia che vuole solo la sua libertà e provare a vivere una vita diversa da quella che sta vivendo.

I colori dopo il bianco - Nicola Lecca

Preso in biblioteca perchè attratta dalla copertina tutta colorata.
Letto in una mezza mattinata, l'autore mi ha preso per mano e mi ha accompagnato in questa storia che parla di amore, di amicizia, di dolore. Ho amato tanto Murielle che nonostante il suo passato rimane una donna dai sani principi e che non esita ad aiutare Silke senza nulla pretendere in cambio. Scopiazzerò anche alcune ricette di cucina come quella della crema di banane, avocado, mandorle e miele. Mi è venuta voglia di partire per Marsiglia da quanto è ben descritta, soprattutto dai colori, dai profumi e dagli scorci che l'autore ha descritto molto bene in questo libro. E poi c'è la protagonista, Silke che, in questa città, cerca di ritrovare un suo equilibrio, cercando di staccarsi da un passato del tutto sbagliato.
E poi c'è Didier, la gattara, lo scippo, il cameriere scorbutico, il poliziotto intelligente; insomma gli ingredienti ci sono tutti.
Lo consiglio vivamente a chi vuole sognare ad occhi aperti