GIACOMO GRIMAUDO

Vedi tutti i suoi post
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

La scuola cattolica - Edoardo Albinati

Finalmente mi sono deciso. Ad adottare anche per i libri la stessa regola che adopero per votare i film: 3/4 possono bastare!
Quindi metto fine a questo strazio di questo libro brutto ed inutile.
Racconta cose brutte – e di per se non è un demerito – ma le analizza, viviseziona come un trattato filosofico. Tanto – non oserei mai dire e non dico – da giustificare i fatti. Ma da trovarne delle motivazioni razionali o iper-razionali. Si tratta dei fatti del Circeo – tanto per essere chiari. Ed in generale di tutto quello che ruotava nei primi anni 70 del secolo scorso all’educazione (appunto) cattolica all’interno di un quartiere borghese romano. Ma è una storia? No, perché non si fa leggere. E’ un trattato filosofico? Non ne ha l’ambizione e non arriva a nessuna conclusione – seppure non sia quella orrenda che siamo fatti così – e allora? Seppure non si trovi in fondo all’ultimo quarto di libro, ma dubito.
Insomma se lo avete evitato perché vi sembrava un mattone: avevate ragione.
Sicuramente avrei trovato tantissime cose, sulle quali spendere meglio il mio tempo: 2.

Troppa felicità - Alice Munro

Sono sempre guardingo quando mi imbatto in un testo di racconti. Anzi li rifuggo cordialmente.
In questo caso me ne sono accorto troppo tardi, che non si trattava di un romanzo.
Devo dire che la felicità di questi short, mi riporta in mente casi nobili, quali Hemingway in primis. Con capitoli, ognuno dei quali potrebbe essere l’incipit di una storia più lunga molto interessante.
Poi la storia si interrompe.
Tutto qua… e quindi è 7!

Io so chi sei - Paola Barbato

Una trama coinvolgente sempre, ma che lentamante sembra apparire sempre più assurda e forzatamente intricata. Senza sbocco. Non mi ha entusiasmato, penso che non proseguirò con la trilogia!!!

Controvento - Federico Pace

Sarà che nei viaggi come nello sporto a me è sempre piaciuto più partecipare che guardare o leggerne.
Inoltre i capitoli di questo libro, ognuno dei quali parla di un viaggio importante di personaggi di contesti ed epoche diverse, paiono più degli incipit che qualcosa di autoconclusivo.
Troppo poco per lasciarti qualche cosa.
Non mi ricordo per quale motivo l’ho scelto: 5, per l’impegno.

Vedi tutti

Ultimi post inseriti nel Forum

Nessun post ancora inserito nel Forum

I miei scaffali

Le mie ricerche salvate

Non vi sono ricerche pubbliche salvate