Il ballo delle pazze
3 2 0
Libri Moderni

Mas, Victoria

Il ballo delle pazze

Abstract: Parigi, 1885. A fine Ottocento l'ospedale della Salpêtrière è né più né meno che un manicomio femminile. Certo, le internate non sono più tenute in catene come nel Seicento, vengono chiamate "isteriche" e curate con l'ipnosi dall'illustre dottor Charcot, ma sono comunque strettamente sorvegliate, tagliate fuori da ogni contatto con l'esterno e sottoposte a esperimenti azzardati e impietosi. Alla Salpêtrière si entra e non si esce. In realtà buona parte delle cosiddette alienate sono donne scomode, rifiutate, che le loro famiglie abbandonano in ospedale per sbarazzarsene. Alla Salpêtrière si incontrano: Louise, adolescente figlia del popolo, finita lì in seguito a terribili vicissitudini che hanno sconvolto la sua giovane vita; Eugénie, signorina di buona famiglia allontanata dai suoi perché troppo bizzarra e anticonformista; Geneviève, la capoinfermiera rigida e severa, convinta della superiorità della scienza su tutto. E poi c'è Thérèse, la decana delle internate, molto più saggia che pazza, una specie di madre per le più giovani. Benché molto diverse, tutte hanno chiara una cosa: la loro sorte è stata decisa dagli uomini, dallo strapotere che gli uomini hanno sulle donne. A sconvolgere e trasformare la loro vita sarà il "ballo delle pazze", ossia il ballo mascherato che si tiene ogni anno alla Salpêtrière e a cui viene invitata la crème di Parigi. In quell'occasione, mascherarsi farà cadere le maschere...


Titolo e contributi: Il ballo delle pazze / Victoria Mas ; traduzione dal francese di Alberto Bracci Testasecca

Pubblicazione: Roma : E/O, 2021

Descrizione fisica: 181 p. ; 22 cm

Serie: Dal mondo. Francia

EAN: 9788833572864

Data:2021

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nomi: (Traduttore) (Autore)

Soggetti:

Classi: 843.92 NARRATIVA FRANCESE, 2000- (21) Commedia drammatica <genere fiction> (0) Politico sociale <genere fiction> (0) Storico <genere fiction> (0)

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2021
  • Target: adulti, generale
Testi (105)
  • Genere: fiction

Sono presenti 25 copie, di cui 18 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
LEGNAGO Fioroni SOMMA 843.9 MAS 23-49326 Su scaffale Disponibile
Caldiero N 843.92 MAS 4-18794 Su scaffale Disponibile
LEGNAGO Fioroni 843 LETT. FRANCESE MAS 55-18693 In prestito 05/03/2024
Zevio 843 MAS 54-17006 Su scaffale Disponibile
LEGNAGO Fioroni N 843.92 MAS 7-20925 In prestito 12/03/2024
Colognola ai Colli 15 MAS 57-22015 In prestito
Bosco Chiesanuova NS 843 MAS BAL 56-24003 In prestito 09/03/2024
LEGNAGO Fioroni N 843 MAS 19-10383 In prestito 16/03/2024
Villafranca 843.92 MAS 11-62243 In prestito 07/04/2024
Castelnuovo d-G 843 MAS 65-16540 In prestito 14/03/2024
Bussolengo N. FRANC. Mas 13-44634 In prestito 21/02/2024
LEGNAGO Fioroni N 843.92 MASV 8-42655 In prestito 05/03/2024
Tregnago N MAS 14-24017 In prestito 02/04/2024
San Martino B.A. N MAS 1-57356 In prestito
LEGNAGO Fioroni 843 MAS 20-57414 In prestito 14/03/2024
LEGNAGO Bellinato N MAS 78-32899 Su scaffale Disponibile
Soave NAR 843 MAS 58-11881 In prestito
LEGNAGO Fioroni NARRATIVA M MAS BAL Drammatico 88-15553 In prestito 16/03/2024
LEGNAGO Fioroni NS 7378 B2 85-29650 In prestito 05/03/2024
Zimella 843.9 MAS 93-8879 Su scaffale Disponibile
LEGNAGO Fioroni N MAS 63-51661 In prestito 04/04/2024
LEGNAGO Fioroni A 843.92 MAS 86-6870 In prestito 02/03/2024
Caprino Veronese N MAS 143-21179 In prestito 21/03/2024
Belfiore 843 MAS BEL-21628 Su scaffale Disponibile
Valeggio GdL FRA Mas Vic 22-35427 In prestito 21/03/2024
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Concordo pienamente con la recensione precedente. Leggetelo

Un libro delicato che racconta la vita all'interno di un manicomio principalmente femminile. Non puoi non affezionarti alle protagoniste, colpevoli, spesso, di scelte imposte dalla famiglia, come la protagonista, che ha il dono di vedere i morti e che viene internata per volere del padre. Troppo scandalo per la famiglia. Leggendo il libro oggi, che i manicomi non ci sono più, si fa fatica a capire se queste donne siano veramente pazze oppure no. Poi c'è il ballo, quel ballo tanto sognato dalle "alienate" termine con cui vengono chiamate, che a mio avviso altro non è che un mostrare alla Parigi borghese cosa succede quando il cervello non funziona bene.

Bello poi il finale dove le carte si rimescolano un attimino.

Finisci il libro con l'amaro in bocca perchè se tutte quelle ragazze fossero vissute in un'epoca più contemporanea, sicuramente sarebbe state curate e molte, li dentro, non ci sarebbero nemmeno entrate.

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.