Il treno dei bambini
5 2 0
Libri Moderni

Ardone, Viola

Il treno dei bambini

Abstract: È il 1946 quando Amerigo lascia il suo rione di Napoli e sale su un treno. Assieme a migliaia di altri bambini meridionali attraverserà l'intera penisola e trascorrerà alcuni mesi in una famiglia del Nord; un'iniziativa del Partito comunista per strappare i piccoli alla miseria dopo l'ultimo conflitto. Con lo stupore dei suoi sette anni e il piglio furbo di un bambino dei vicoli, Amerigo ci mostra un'Italia che si rialza dalla guerra come se la vedessimo per la prima volta. E ci affida la storia commovente di una separazione. Quel dolore originario cui non ci si può sottrarre, perché non c'è altro modo per crescere.


Titolo e contributi: Il treno dei bambini / Viola Ardone

Pubblicazione: Torino : Einaudi, 2019

Descrizione fisica: 233 p. ; 22 cm

Serie: Einaudi. Stile libero big

EAN: 9788806242329

Data:2019

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nomi: (Autore) (Editore)

Soggetti:

Classi: Romanzo di formazione (0) 853.92 Narrativa italiana. 2000- (22) Genere: drammatico

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2019
  • Target: adulti, generale
Testi (105)
  • Genere: fiction

Sono presenti 32 copie, di cui 25 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
Tregnago N ARDO 14-21256 In prestito
Caldiero N 853.92 ARD 4-17698 In prestito
Peschiera del Garda N 853.9 ARD 6-21280 In prestito 19/05/2020
San Bonifacio N 853.92 ARD 16-39827 In prestito
Sommacampagna SOMMA 853.9 ARD 23-48148 In prestito 17/06/2020
Malcesine N - ARDO V. 12-26657 In prestito
Isola della Scala N 853.92 ARDO 8-40421 In prestito
Castel d'Azzano 853 LETT. ITALIANA ARD 55-17863 In prestito 18/06/2020
Illasi N 853.9 ARD 5-13458 Su scaffale Disponibile
Torri del Benaco NARRATIVA A ARD TRE 88-14552 Su scaffale Disponibile
Cologna N 853.92 ARDO 7-20113 In prestito 01/02/2020
Valeggio N ITA Ard Vio 22-31219 In prestito 18/05/2020
Castelnuovo d-G 853 92 ARDO 65-15682 In prestito
Sona 853.9. ARD. 9-42950 In prestito 03/03/2020
Minerbe N DRAMMA ARD 92-8690 In prestito
Sorgà N- Italiana 853.92 ARD 104-9548 In prestito 21/03/2020
Bosco Chiesanuova N 853 ARD TRE 56-22349 Su scaffale Disponibile
Lavagno N 853.9 ARDONE 61-16791 In prestito 18/05/2020
Zevio 853 ARD 54-16582 Su scaffale Non disponibile
DOS 853.92 ARD 11-60720 Su scaffale Prestito locale
Marano 853 ARDO 2-22986 In prestito 29/06/2020
Monteforte d'Alpone N 853 ARD 99-7019 In prestito
Colognola ai Colli 15 ARD 57-20647 In prestito 19/05/2020
Sant'Ambrogio di Valpolicella NS 853 Ardo 90-13868 Su scaffale Non disponibile
San Giovanni Lupatoto 853 ARD 20-54684 In prestito
Mozzecane L I ARD VIO 96-11434 In prestito 19/05/2020
Bovolone PREST N ARD 15-19843 In prestito 13/06/2020
San Martino B.A. N ARDO 1-54349 In prestito 18/06/2020
Arcole N 853 ARD 19-9625 In prestito 29/06/2020
San Pietro in Cariano 853 ARDO 47-16265 In prestito 27/06/2020
Povegliano A I ARD 70-15658 In prestito 29/07/2020
Belfiore AD 853 ARD BEL-16964 Su scaffale
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Un romanzo che ha il sapore di qualcosa di buono perduto nei bei tempi andati. Seppure i tempi durissimi del dopoguerra nell'Italia meridionale. Storia di un bambino costretto a fare delle scelte durissime, per assicurarsi un futuro migliore.
Vicende perdute - che altrimenti difficilmente potrebbero essere ripescate

Decisamente da leggere e consigliare: 8,5!!!

Questa è una delle tante storie vere che, se non raccontate, nessuno ne verrebbe mai messo a conoscenza.
Il libro è diviso in tre parti.
La prima racconta la storia di Amerigo, Tommasino e Mariuccia, del rione nel quale vivono, della povertà che li circonda e della vita di strada. E' una Napoli molto povera quella che viene raccontata, così povera che si pensa di organizzare un treno per mandare i bambini al nord dove, alcune famiglie, si prenderanno cura di loro per tutto un inverno.
La seconda parte racconta la storia di questo viaggio, dell'accoglienza e dell'integrazione di come questi bambini hanno reagito ad alcuni fatti climatici. “Fumano assai, qua sopra! Non si riesce manco a vedere la strada. Non è fumo, è nebbia, dice lei”. Ogni bambino viene accolto come un altro figlio e trattato nella stesso modo ed i bambini del sud hanno così modo di provare tutti quei sentimenti e tutte quelle agiatezze che nella loro vita al sud sono spesso mancate. Purtroppo però non tutti i bambini riescono poi a riadattarsi alla vita di tutti i giorni, fatta di fatica, di stenti, di continua lotta alla sopravvivenza. Amerigo, una volta tornato a casa, farà una scelta drastica che lo porterà lontano da quella vita.
La terza e ultima parte è un tripudio d'amore e nostalgia. Amerigo ormai adulto farà ritorno a Napoli e stenterà a riconoscerla. Il suo sarà un viaggio dei ricordi e riuscirà pure ad incontrare alcune delle persone che facevano parte della sua cerchia familiare. L' incontro poi con Tommasino è stato davvero toccante.
Finito il libro avrei voluto ricominciare a leggerlo di nuovo. E' scritto benissimo, talmente bene che ti sembra di essere anche tu assieme a tutti quei bambini sul treno.
Consigliatissimo!

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.