In questa pagina ti proponiamo la classifica dei titoli più prenotati del sistema.

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Data 2003
× Target di lettura Ragazzi, età 11-15
× Nomi Shakespeare, William
Includi: tutti i seguenti filtri
× Livello 1
× Data 2009

Trovati 28 documenti.

La mezzaluna  e la  svastica
0 0 0
Libri Moderni

Dalin, David G. - Rothmann, John F.

La mezzaluna e la svastica : i segreti dell'alleanza fra il nazismo e l'Islam radicale / David G. Dalin, John F. Rothmann

Torino : Lindau, 2009

I leoni

Abstract: La sconfitta dell'Impero ottomano durante la prima guerra mondiale segnò la fine del Califfato. Dopo secoli di trionfi e conquiste, l'Islam usciva sconfitto sul piano politico e militare. La Palestina era sotto mandato britannico. Gli ebrei di tutto il mondo vennero incoraggiati a raggiungere la loro "Terra promessa" in vista del futuro Stato ebraico. In questo contesto, nel 1921, Hag 'Amin al-Husayni venne nominato muftì di Gerusalemme e divenne il più importante leader islamico del Medio Oriente. Al-Husayni fu l'assoluto protagonista della nascita del moderno fondamentalismo islamico e della lotta armata ('intifadah) contro gli ebrei. Al-Husayni fu un visionario crudele che in nome del nazionalismo arabo e dell'antisemitismo strinse un'alleanza tattica con il nazismo in forza della quale 100.000 musulmani combatterono come volontari nelle divisioni tedesche. Tra i più accesi sostenitori della Soluzione Finale, si macchiò direttamente di atti feroci quale il sabotaggio dei negoziati tra i nazisti e gli Alleati per la liberazione di prigionieri tedeschi in cambio della fuga verso la Palestina di 4000 bambini ebrei destinati alle camere a gas. Dopo la guerra, scampato a Norimberga, al-Husaymsi si divise tra l'Egitto, dove rinsaldò i rapporti con Sayyid Qutb e Hasan al-Bannah, rispettivamente il teorico e il fondatore dei Fratelli musulmani, e Beirut, dove pose sotto la sua ala protettiva un giovane che diventerà un protagonista della politica mediorientale: Yasir 'Arafat.

Dopo  l'ultimo   testimone
0 0 0
Libri Moderni

Bidussa, David

Dopo l'ultimo testimone / David Bidussa

Torino : G. Einaudi, [2009!

Vele ; 44

Abstract: Per molto tempo, dopo la fine della Seconda guerra mondiale, lo sterminio ebraico non è stato raccontato. Al massimo trovava posto nelle storie di famiglia, come una sorta di vicenda privata. Poi, alcuni anni fa, mentre la generazione dei testimoni oculari iniziava a morire, il problema si è imposto all'attenzione pubblica. Dieci anni dopo la sua istituzione ufficiale, il Giorno della memoria ha un futuro oppure il suo contenuto si è già esaurito? Che efficacia può avere, oggi, il racconto degli ultimi testimoni? E avere ascoltato tante volte il racconto di quell'orrore ci ha reso davvero più consapevoli e attrezzati dinanzi al rischio di una sua ripetizione? David Bidussa indaga la retorica della memoria pubblica, senza fare sconti ai suoi meccanismi rituali e alle sue debolezze. Lo fa guardando al momento in cui, tra pochi anni, non ci sarà più nessuno a raccontarci di aver visto con i propri occhi l'orrore dei massacri. Quando resteremo solo noi a raccontare le vittime e i carnefici con gli strumenti della storia.

L' ora   incerta
0 0 0

Browner , Jesse

L' ora incerta : l'ultima cena di Petronio / Jesse Browner ; traduzione di Fabrizio Bagatti

Milano : Cairo, 2009

Scrittori stranieri

Abstract: Cuma, anno 66 dopo Cristo. Nerone è un tiranno esigente, oltre che crudele: attorno a sé vuole solo gli uomini migliori dell'Impero. I prescelti non possono rifiutare i suoi favori, pur sapendo che l'augusta benevolenza può svanire nel volgere di una notte. Tito Petronio, filosofo e "arbitro d'eleganza" di corte, è caduto in disgrazia: lo si accusa di aver complottato contro l'imperatore. L'alba porterà i sicari di Nerone, che gli daranno una morte disonorevole, la morte del traditore. Ma in segno di rispetto per il suo rango gli viene concesso di sottrarsi all'onta dell'assassinio. Petronio, come un vero nobile romano, sceglie di suicidarsi, non prima di aver trascorso l'ultima sera celebrando i piaceri della vita in un banchetto che non avrà eguali. Chiama intorno a sé gli amici più cari, l'amata Melissa e l'arguto poeta Marziale che lo venera come un padre. Ogni tanto però il magnifico ospite si assenta: lo richiede il rituale della morte che si è scelto, lo esigono i pensieri, i ricordi, le paure. Ai fatti storici noti che riguardano l'autore del Satyricon, Jesse Browner presta la tessitura di questo romanzo che ripercorre le sue ultime ore seguendone ogni più segreto moto dell'animo, ogni minuta azione. Al tempo stesso minuziosa ricostruzione dei piaceri della raffinata vita dei patrizi romani e riflessione sulla vita, la morte, il valore dell'amicizia, "L'ora incerta" racchiude anche una storia di amore e passione vissuta con ritmo incalzante sul filo della memoria.

L'ultima notte di Wayne
0 0 0
Libri Moderni

Koryta, Michael

L'ultima notte di Wayne / Michael Koryta ; traduzione di Cristiano Merlo

Milano : Feltrinelli, 2009

Universale economica Feltrinelli ; 2101

Abstract: Lincoln Perry e Joe Pritchard - ex poliziotti e ora titolari dell'omonima agenzia investigativa - si ritrovano per le mani il caso dell'anno: Wayne Weston (anche lui investigatore privato nonché ex marine) è stato ucciso, o forse si è suicidato. La moglie Julie e la figlia Betsy sono scomparse (o forse sono state assassinate da Wayne che ha fatto sparire i corpi prima di uccidersi?). Ora è il padre della presunta vittima, il signor Weston, a volere far luce nell'oscura vicenda affidandosi a Perry e a Pritchard. I due scoprono in fretta che questo delitto è circondato da molti più misteri di quanto volesse la versione ufficiale, diffusa da polizia e stampa: le piste aperte, infatti, portano al gioco d'azzardo, a un racket di usurai ed estorsioni, a un magnate dell'edilizia e a un gruppo di russi legato alla mafia che non ha nessuna voglia di essere pedinato. Ma proprio quando i due soci sentono di essere vicini a una possibile chiave di risoluzione del caso, un nuovo omicidio li costringe a cambiare direzione. Perry parte per una cittadina della Carolina del Sud, pronto a inseguire gli indizi che conducono a un ex marine molto pericoloso. Una volta arrivato sul posto scopre che il gioco rischia di farsi davvero pericoloso, fino a propagarsi alla sua vita privata: non sembra esserci via d'uscita...

La guida 2009 agli editori che ti pubblicano
0 0 0

Pappalardo, Leonardo

La guida 2009 agli editori che ti pubblicano / Leonardo Pappalardo

Milano : Delos books, 2009

I libri di Writers magazine Italia

Abstract: Quale editore valuta manoscritti e quali generi di romanzi accetta di prendere in considerazione e di pubblicare? È possibile sapere se un editore preferisce ricevere la sinossi del romanzo, solo qualche capitolo oppure il testo completo? Si può essere informati in anticipo sulla possibilità che un editore chieda un contributo alle spese editoriali, o quale tipo di contratto garantisce ai propri autori? La risposta a tutte queste domande si trova in questo libro, nelle schede informative che gli editori stessi hanno fornito. Tutte le informazioni essenziali alla sopravvivenza dell'autore esordiente, ansioso di emergere dalla massa indifferenziata di manoscritti che intasano le scrivanie dei direttori editoriali.

Meglio di una favola
0 0 0
Libri Moderni

Kadiu, Kledi

Meglio di una favola : la mia vita / Kledi Kadiu

Milano : Mondadori, 2009

Abstract: Quando è salito sulla "Vlora", la nave tristemente nota che dall'Albania trasportava un carico disumano di esseri umani, Kledi aveva solo un paio di pantaloncini, delle infradito consumate, e una grandissima passione per la danza. Aveva anche un sogno, ma non osava nemmeno sperarlo. La storia di Kledi Kadiu, nato a Tirana, ballerino, è come una favola. Anzi meglio. Arrivato in Italia come tanti suoi connazionali, stipato su una nave stracolma di disperati, ha vissuto sulla sua pelle le difficoltà della vita da clandestino, le diffidenze e lo sfruttamento. A sostenerlo sempre una passione bruciante per la danza, che lo aveva portato a diplomarsi, in un clima di estrema severità, all'Accademia di Tirana. La fortuna arriva nel 1997 ed ha la faccia di Maria De Filippi, che ne apprezza il talento artistico e umano e lo lancia come primo ballerino dei suoi programmi. Da lì il successo, televisivo e teatrale, e il ritorno in Albania acclamato come un eroe nazionale.

I passi falsi della scienza
0 0 0
Libri Moderni

Bencivenga, Ermanno

I passi falsi della scienza / Ermanno Bencivenga

Milano : Bruno Mondadori, [2009!

Container

Abstract: Nell'era dell'iPhone e delle cellule staminali, la tecnologia sembra riuscire a realizzare i nostri sogni più segreti: dalla mappa genetica alla fecondazione assistita, oggi la scienza gode di un primato quasi indiscusso. Di fronte ai suoi strabilianti successi e all'entusiasmo dei mass media, spesso dimentichiamo che anch'essa a volte commette degli errori, e che l'errore più rischioso consiste nel non ammettere questa semplice verità. A partire da otto casi clamorosi in cui la scienza moderna ha dato prova di sbagliarsi, Ermanno Bencivenga mette in guardia il grande pubblico contro le preoccupanti derive dello scientismo e svela l'altra metà della storia, di cui i quotidiani e i manuali di scuola non parlano mai: la storia di un'impresa che, come tutte le imprese umane, è tutt'altro che infallibile.

Operazione Valchiria
0 0 0

Kershaw, Ian

Operazione Valchiria / Ian Kershaw ; traduzione di Alessio Catania ; traduzione delle Appendici di Andrea Silvestri

Milano : Saggi Tascabili, 2009

Tascabili Bompiani ; 404

Abstract: Il piano ideato nel 1944 per assasinare Adolf Hitler era il tentativo disperato, a opera di un guppo di ufficiali tedeschi, di redimere Ia Germania e porre fine alla seconda guerra mondiale. Fu un'impresa eroica, perché i protagonisti erano consapevoli che le loro possibilità di successo erano poche e che un eventuale fallimento li dovrebbe condotti a morte certa. Volevano lasciare un messaggio preciso alle generazioni successive: c'erano stati tedeschi che comprendendo i mali del nazismo avevano deciso di combatterlo. Una ricostruzione degli avvenimenti di quei giorni cruciali presso la Tana del lupo, quartier generale del Führer, quando i congiurati riuscirono ad arrivare a un passo dall'uccisione di una delle icone del male dell' era moderna.

I sette peccati di Hollywood
0 0 0
Libri Moderni

Fallaci, Oriana

I sette peccati di Hollywood / Oriana Fallaci ; prefazione di Maria Luisa Agnese

Milano : BUR, 2009

Opere di Oriana Fallaci

Abstract: È il 9 gennaio 1956 quando Oriana Fallaci, inviata de "L'Europeo", giunge a Hollywood per affrontare l'impresa che l'ha condotta in America: intervistare Marilyn Monroe. Si rivolge al regista Jean Negulesco, portandogli in dono dodici camicie confezionate per lui a Roma. L'incontro non ha un esito decisivo, ma spinge Oriana a volare a New York, sempre sulle tracce della diva. Due anni dopo il giornale le chiede di scrivere una serie di reportage sul mondo del cinema e lei torna a Hollywood, va a visitare da turista le dimore degli attori, partecipa alle loro feste esclusive e li osserva la domenica a Messa, entra negli studios e si interessa al fenomeno dei produttori indipendenti, condividendo ambizioni e rimpianti in interviste appassionate e franche. Seguendo il filo dei sette peccati capitali conduce la sua inchiesta con ironia e profonda comprensione umana. Il racconto di quella esperienza diventa il suo libro d'esordio, "I sette peccati di Hollywood", pubblicato da Longanesi nel 1958 e riproposto dopo una lunga assenza nella collana BUR delle Opere di Oriana Fallaci.

Il vampiro della Padania
0 0 0
Libri Moderni

Centini, Massimo

Il vampiro della Padania : le indagini e il processo a Vincenzo Verzeni, detto lo "strangolatore di donne", Bergamo 1870 / Massimo Centini

Torino : Ananke, [2009!

Lombroso indaga

Abstract: Con questo titolo inizia una serie editoriale dedicata ai casi clamorosi di cronaca nera che hanno colpito l'opinione pubblica italiana dalla fine dell'Ottocento agli inizi del Novecento e che vedono, come protagonista indiscusso nelle indagini, Cesare Lombroso padre della moderna criminologia. Con un linguaggio semplice e scorrevole, ma al tempo stesso scientificamente documentato, l'autore descrive gli ambienti, i personaggi, le vicende di un Italia in rapida trasformazione. In questo volume il caso di Vincenzo Verzeni, giovane contadino del bergamasco reo confesso di una serie di atroci omicidi che lo fanno entrare nella storia del crimine come uno dei primi serial killer, con una particolarità: il vampirismo.

Piega e spiega la matematica
0 0 0
Libri Moderni

Beutelspacher, Albrecht - Wagner, Marcus

Piega e spiega la matematica : laboratorio di giochi matematici / Albrecht Beutelspacher, Marcus Wagner ; traduzione di Umberto Gandini

Milano : Ponte alle grazie, [2009!

Abstract: Albrecht Beutelspacher, insieme a Marcus Wagner, organizza un laboratorio matematico in piena regola, un percorso che ha inizio con la geometria piana e approda alla tridimensionalità, lasciando ampio spazio a giochi e trucchi matematici, e soffermandosi sul mistero di alcuni tra i più significativi codici cifrati della storia. Grazie a materiale facilmente reperibile, come carta, forbici e colla, si potranno realizzare poligoni, ellissi e parabole, o cimentarsi in esperimenti decisamente più articolati, come la costruzione di un nastro di Möbius, di un pallone e di un libro a specchio, oppure tentare imprese al limite dell'assurdo, come attraversare una cartolina. Quelli che all'apparenza sembrano giochi, ben presto rivelano il loro valore aggiunto: infatti, è proprio grazie a questo approccio ludico che i due autori riescono a rendere semplici i concetti matematici più complessi, offrendo così al lettore la possibilità di accedere con il minimo sforzo a una materia per molti versi ostica. Un libro per appassionati di tutte le età, per quanti hanno voglia di imparare divertendosi.

Il ragazzo  che  credeva  in  Dio
0 0 0
Libri Moderni

Bruno, Vito

Il ragazzo che credeva in Dio / Vito Bruno

Roma : Fazi, 2009

Le strade ; 146

Abstract: In una lontana primavera che traboccava di vita, Carmine decide di farsi prete. Nulla sfugge a quell'energia che con l'aiuto di qualche libro ha imparato a chiamare Dio. Adesso, alla soglia dei cinquant'anni, quella certezza che l'appagava è solo un lontano ricordo. Ad accrescere il suo turbamento, da un villaggio sulle montagne del Montenegro arriva Alena, splendida e giovanissima personificazione del dolore, costretta con la forza a prostituirsi. Attorno, un coro di personaggi alle prese con la quotidiana lotta per la sopravvivenza sullo sfondo di una Taranto torrida e inquinata: Pietro, operaio al siderurgico con il padre malato di cancro; Nino, adolescente di buona famiglia adescato dalla malavita locale; Cataldo, figlio di un povero pescatore con il sogno del pallone come riscatto sociale; Sandra, ex compagna di scuola nonché primo e unico amore di Carmine.

Opere
0 0 0

Levi, Primo

Opere : volume 1 : Se questo è un uomo ; La tregua; Storie naturali / Primo Levi ; a cura di Marco Belpoliti ; introduzione di Daniele Del Giudice

Edizione speciale per il Gruppo Editoriale L'Espresso Spa

Roma : La Biblioteca di Repubblica-L'Espresso, c2009

Primo Levi. Opere ; 1

Opere
0 0 0

Levi, Primo

Opere : volume 3 : Lilit e altri racconti ; Se non ora, quando? ; Ad ora incerta ; Altre poesie ; L'altrui mestiere / Primo Levi ; a cura di Marco Belpoliti

Edizione speciale per il Gruppo Editoriale L'Espresso Spa

Roma : La Biblioteca di Repubblica-L'Espresso, c2009

Primo Levi. Opere ; 3

Opere
0 0 0

Levi, Primo

Opere : volume 4 : Racconti e saggi ; I sommersi e i salvati ; Pagine sparse (1981-1987) ; La ricerca delle radici / Primo Levi ; a cura di Marco Belpoliti

Edizione speciale per il Gruppo Editoriale L'Espresso Spa

Roma : La Biblioteca di Repubblica-L'Espresso, c2009

Primo Levi. Opere ; 4

Il giornale invisibile
0 0 0

Dovlatov, Sergej Donatovic

Il giornale invisibile / Sergej Dovlatov ; a cura di Laura Salmon

Palermo : Sellerio, 2009

La memoria ; 773

Abstract: In Russia, dov'era nato e vissuto in età comunista, e in America dov'erano stati pubblicati i suoi libri durante l'esilio finale, Dovlatov è considerato un classico. I suoi romanzi e i suoi racconti sono infatti ritenuti la migliore testimonianza letteraria dell'Homo sovieticus d'epoca poststaliniana. Una situazione che - secondo Dovlatov - produceva una umanità caratteristica, esaltando all'eccesso quel certo anarchismo estetizzante, quel ribellismo individualistico, e soprattutto l'immensa riserva di autoironia propri del popolo russo, o almeno di quello spezzone di Russia in cui Dovlatov si ambientava, fatto di intellettuali e pseudo tali, dalla vita alcolica e picaresca, sempre sospesi tra il dissenso e il desiderio di sbarcare il lunario con il minimo di fatica. Scene di coinvolgente comicità, fatte di quadri staccati tenuti insieme in collages estremamente naturali, volti a rappresentare il caos insito nella condizione umana; storie sempre autobiografiche, allegramente pessimistiche, quasi che la vecchia URSS fosse lo scenario più adatto a esprimere l'assurdo dell'esistenza. Con un'attenzione spasmodica verso il linguaggio reale. Nel "Giornale invisibile" si racconta di ciò che succede tra russi intorno al tentativo di fondare un periodico a New York, per la colonia degli immigrati. Perché l'Homo sovieticus, in patria o in esilio resta tale in realtà, come se fosse, assai più che il frutto di una società storica, una delle alternative dell'essere uomini.

Si puo curare
0 0 0

Menard, Sylvie - Vozza, Lisa

Si puo curare : la mia storia di oncologa malata di cancro / Sylvie Menard ; con Lisa Vozza

Milano : Mondadori, 2009

Ingrandimenti

Abstract: Sylvie Ménard è una delle più importanti ricercatrici nel campo della lotta contro il cancro: conosce perfettamente la malattia nelle sue numerose, insidiose forme; ha passato una vita tra laboratori e convegni internazionali, cercando di avanzare sulla strada di una cura; ed è direttore del reparto di oncologia sperimentale dell'Istituto Nazionale Tumori quando, il 26 aprile del 2005, le viene diagnosticato un mieloma multiplo. Come per tutti, la prima reazione è di paura, smarrimento, disperazione. Come tutti, Sylvie conosce il dramma di dover dare la cattiva notizia ai propri cari e agli amici. Come per tutti, inizia l'itinerario di esami, chemioterapie, ricoveri con il quale la medicina tenta di allungare la vita ai malati di questo terribile male. E, da medico, Sylvie sa cosa la aspetta, conosce le alternative e le possibilità, è in grado meglio di ogni altro di compiere le difficili scelte sulle terapie, i luoghi di cura, gli specialisti da consultare. Quello che Sylvie ancora non sa, ma che imparerà nei mesi che seguono, è che l'orrore di sapersi malata ha un'altra faccia, fatta della capacità di gioire della propria buona salute finché c'è, della voglia di vivere fino in fondo e con ottimismo il tempo che resta, del cambiamento radicale di sensibilità e di opinione rispetto a temi come il diritto dei malati a una vita degna, il testamento biologico, l'eutanasia.

Promemoria
5 1 0
Multimedia (kit)

Travaglio, Marco <1964->

Promemoria : 15 anni di storia d'Italia ai confini della realtà / Marco Travaglio

Bologna : Promo music books, 2009

Abstract: "La prima Repubblica muore affogata nelle tangenti, la seconda esce dal sangue delle stragi, ma nessuno ricorda più nulla. La storia è maestra, ma nessuno impara mai niente". Nel racconto di Travaglio sfilano i fatti che abbiamo visto scorrere sotto i nostri occhi e spesso sulla nostra pelle, negli ultimi 15 anni. Da Tangentopoli alle stragi di mafia, alla lunga "pax mafiosa" che dura a tutt'oggi, al prezzo di una interminabile normalizzazione fondata sui ricatti incrociati, sull'impunità e sul costante attacco alla costituzione da parte di un fronte politico sempre più trasversale e refrattario alle persone e alle voci libere. Il DVD "Promemoria. 15 anni di storia d'Italia ai confini della realtà" - con musiche dal vivo C-Project per la regia teatrale di Ruggero Cara e le musiche di Valentino Corvino - è il tentatvo di coniugare l'impegno giornalistico di Travaglio con il teatro in uno spettacolo che vede l'autore nel ruolo di narratore di un viaggio nella politica italiana.

Eroi  e  figuranti
0 0 0
Libri Moderni

Testa, Enrico <1956->

Eroi e figuranti : il personaggio nel romanzo / Enrico Testa

Torino : Einaudi, [2009]

Piccola biblioteca Einaudi. N, S ; 425

Abstract: Interi scaffali di libri sono dedicati al personaggio romanzesco, e particolarmente intricata è la sua tipologia. Questo saggio di Enrico Testa si fonda invece su una scelta semplice e radicale: l'analisi di due soli grandi attori che, affrontandosi sulla scena del romanzo, ne determinano modalità e sviluppo. A partire da essi, "eroi" dal profilo assoluto in perenne dissidio con il mondo e "figuranti" che si misurano con la realtà e i suoi compromessi, il libro passa in rassegna gli argomenti del vero, del bene e del male; la riflessione sul linguaggio; il problema della costruzione o debilitazione dell'identità; il rapporto con il nichilismo, invadente presenza di un intero secolo. Muovendo da un'ipotesi critica che della letteratura si avvale per affrontare più ampie questioni etiche e antropologiche, Enrico Testa offre cosi al lettore sia un'originale interpretazione del romanzo novecentesco, sia un sintetico panorama delle sue figure più recenti e interessanti: da De Lillo ad Auster, da Saramago a Marìas, da Roth a Sebald.

Napoli
0 0 0
Libri Moderni

La Capria, Raffaele

Napoli ; L'Armonia perduta ; L'Occhio di Napoli ; Napolitan graffiti / Raffaele La Capria

Milano : Oscar Mondadori, 2009

Oscar grandi classici ; 126

Abstract: Nella scrittura di Raffaele La Capria la sua città natale, Napoli, ha sempre rivestito un ruolo centrale. In particolare nei tre libri raccolti in questo volume cartonato: "L'armonia perduta", del 1986, un'analisi del rapporto sempre ambiguo e sfaccettato tra lo scrittore e la sua città; "L'occhio di Napoli", del 1994, una sorta di taccuino, un piccolo zibaldone di pensieri dedicati ovviamente alla città partenopea; infine "Napolitan Graffiti", del 1998, una commossa rievocazione degli intellettuali napoletani con i quali La Capria ha intrattenuto rapporti professionali, colloqui culturali e legami d'amicizia profonda. Un omaggio a un grande della nostra letteratura e a una città straordinaria di cui, troppo spesso, vediamo il solo lato buio senza cogliere le luci.