In questa pagina ti proponiamo la classifica dei titoli più prenotati del sistema.

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Data 2003
× Lingue Assente
× Target di lettura Giovani, età 16-19
Includi: tutti i seguenti filtri
× Nomi Simenon, Georges
× Nomi Adelphi

Trovati 8 documenti.

Maigret in Corte d'Assise
0 0 0

Simenon, Georges

Maigret in Corte d'Assise / Georges Simenon ; traduzione di Laura Frausin Guarino

Milano : Adelphi, [2006]

Gli Adelphi ; 299. Gli Adelphi. Le inchieste di Maigret. - Milano : Adelphi. ((Tit. all'interno: Le inchieste del Commissario Maigret - Gli Adelphi. Le inchieste di Maigret

Abstract: D'improvviso ci si trovava immersi in un universo spersonalizzato, dove le parole di tutti i giorni erano come monete fuori corso, dove i fatti più quotidiani si traducevano in formule oscure. La toga nera dei giudici, l'ermellino, la toga rossa dell'avvocato generale accentuavano ancor più quell'impressione di rituale immutabile dove l'individuo veniva annullato. Eppure il presidente Bernerie conduceva i dibattimenti con la massima pazienza e umanità. Non metteva fretta ai testimoni, non li interrompeva quando sembravano dilungarsi in dettagli inutili. Con altri magistrati, più rigidi, a Maigret era capitato di stringere i pugni per la stizza e l'impotenza. Anche oggi sapeva di aver dato solo un riflesso spento, schematico, della realtà. Tutto ciò che aveva appena detto era vero, ma non era riuscito a far sentire il peso delle cose, la loro intensità, il loro fremito, il loro odore.

Lettera a mia madre
0 0 0

Simenon, Georges

Lettera a mia madre / Georges Simenon

5. ed

Milano : Adelphi, 1993

Piccola biblioteca Adelphi ; 178

Il clan dei Mahe'
0 0 0

Simenon, Georges

Il clan dei Mahe' / Georges Simenon ; traduzione di Laura Frausin Guarino

Milano : Adelphi, [2006]

Biblioteca Adelphi ; 496

Abstract: Perché mai il dottor Mahé continuasse a trascinare l'intera famiglia a Porquerolles nessuno lo capiva. Sin dalla prima volta sua moglie si era lamentata del caldo, delle zanzare e della cucina meridionale che le rovinava lo stomaco, e lui stesso era solo riuscito a prendere delle terribili scottature. E quando andava a pesca, il fondo del mare gli dava le vertigini. Ma soprattutto si sentiva estraneo, fuori posto, e ogni essere animato o inanimato gli sembrava ostile. Aveva giurato, dopo quell'estate, di non rimetterci più piede, e una volta tornato nella piccola città della Vandea dov'era nato e dove viveva la sua famiglia, alla sua vita perfettamente regolata, a Porquerolles non aveva più voluto pensare. Eppure, non gli era mai uscita dalla mente. Così, sorprendendo un po' tutti aveva scelto di tornare una seconda volta. E poi una terza. Forse perché era ossessionato da un'immagine: quella di una ragazzina vestita di rosso, alla quale non aveva mai rivolto la parola, che non era una donna, né un corpo, ma rappresentava la negazione, l'opposto di tutto quello che era stata la sua vita - della casa di pietra grigia, delle siepi tagliate in modo maniacale, della madre che gli preparava ancora la biancheria pulita e che gli aveva scelto persino la moglie... E forse perché sapeva che Porquerolles sarebbe stato il suo destino, un destino a cui, al pari di molti degli eroi simenoniani, anche lui non poteva che andare incontro con allucinata e implacabile determinazione.

Il piccolo libraio di Archangelsk
0 0 0

Simenon, Georges

Il piccolo libraio di Archangelsk / Georges Simenon ; traduzione di Massimo Romano

Milano : Adelphi, [2007]

Biblioteca Adelphi ; 506

LETTERA al mio giudice
0 0 0
Libri Moderni

Simenon, Georges

LETTERA al mio giudice / Georges Simenon ; [Traduzione di Dario Mazzone]. Sesta edizione : settembre 1995

Milano : Adelphi Edizioni, c1990, stampa 1995

206 p. ; 22 cm

Biblioteca Adelphi ; 225

La MORTE di Belle
0 0 0
Libri Moderni

Simenon, Georges

La MORTE di Belle / Georges Simenon ; traduzione di Laura Frausin Guarino. 6. ed

Milano : Adelphi Edizioni, 2000

176 p. ; 22 cm

Biblioteca Adelphi ; 312

Abstract: In un cottage di una tranquilla città americana, una ragazza diciottenne, Belle Sherman, viene uccisa. Quella sera, casualmente, il professor Spencer Ashby, che ospitava la giovane, figlia di un'amica della moglie, era rimasto solo in casa con lei. Questa circostanza fa di Ashby il principale indiziato del delitto e a poco a poco la scuola in cui insegna, la piccola comunità puritana, i giusti, cominciano a guardarlo con sospetto, a trovarlo diverso, a isolarlo. E' quanto basta per far risorgere in lui antichi turbamenti, fantasie sessuali, un disordine interiore che, dopo anni di vita senza scosse, credeva sopito, represso. Il coroner incalza con i suoi interrogatori e il precario equilibrio del professore si sfalda...

COLPO di luna
0 0 0
Libri Moderni

Simenon, Georges

COLPO di luna / Georges Simenon ; traduzione di Marina Di Leo

Milano : Adelphi, c2004

166 p. ; 22 cm

Biblioteca Adelphi ; 457

Abstract: Joseph Timar ha lasciato La Rochelle pieno di entusiasmo e spavalderia e quando ha fatto il suo ingresso al Central, l'unico albergo di Libreville, mentre il boy gli serviva un whisky nel caffè dalle pareti adorne di maschere africane, si è sentito un vero colono. Poi c'è stata la prima notte, piena di fruscii, di rumori indefinibili, tutto un brulicare di animali sconosciuti. Al risveglio l'ha vista sulla porta, che esaminava il suo corpo di adolescente con uno sguardo carico di una sensualità intenerita, quasi materna. Da quella mattina è diventato l'amante di Adèle, la proprietaria del Central.

Un DELITTO in Olanda
0 0 0
Libri Moderni

Simenon, Georges

Un DELITTO in Olanda / Georges Simenon ; Traduzione di Ida Sassi

Milano : Adelphi edizioni, c1996

146 p. ; 20 cm

Gli ADELPHI ; 92

Abstract: In un paesino olandese da cartolina dove tutti sono felici, o quasi, e soprattutto dove tutti controllano i propri istinti perché questa è la regola se si vuole vivere nella società, Maigret scopre subito una rete di sofferenze e insofferenze, di passioni e di risentimenti, e provvede a spiegare un delitto mettendolo in scena e facendo recitare a ciascuno dei protagonisti la parte che gli spettava nella realtà.