Community » Forum » Recensioni

Il libraio di Firenze
3 1 0
King, Ross

Il libraio di Firenze

Milano : Garzanti, 2022

Abstract: L'idea del Rinascimento, a Firenze, evoca immediatamente immagini di splendidi affreschi e edifici eleganti, opera dei tanti artisti e architetti che in quegli anni irripetibili popolavano la città. Ma altrettanto decisivi, sebbene meno conosciuti, furono per la storia e la cultura dei secoli a venire anche stampatori, cacciatori di manoscritti, copisti, librai, editori. Ross King dedica questo libro appassionante proprio a loro, e in particolare alla vita e alle avventure di un uomo straordinario: Vespasiano da Bisticci, «il re dei librai», capace di trasformare la propria bottega in un prestigioso luogo di incontri e discussione. In un'epoca di libri fatti a mano riuscì a produrre centinaia di volumi, copiati da scribi di talento e impreziositi dai più abili miniaturisti: vere opere d'arte destinate alle biblioteche private di papi, re e principi di tutto il continente. Ma, proprio quando Vespasiano era all'apice del suo successo, l'avvento in Europa della stampa a caratteri mobili travolse il suo impero commerciale e il mondo intellettuale che attorno a lui si riuniva, segnando l'inizio di una rivoluzione. Avvincente ricostruzione di un'epoca e riscoperta di un personaggio dimenticato, "Il libraio di Firenze" conquisterà tutti quanti ancora oggi avvertono il fascino di una delle più insostituibili invenzioni della nostra civiltà.

91 Visite, 1 Messaggi

Un libro che potremmo definire il complementare di "Inventare i libri: l'avventura di Filippo e Lucantonio Giunti, pionieri dell'editoria moderna" / Alessandro Barbero (https://sbpvr.comperio.it/opac/detail/view/sbpvr:catalog:750107).
Impegnativo ma esaustivo, credo di poterlo consigliare solo a maniaci monotematici.

  • «
  • 1
  • »

6793 Messaggi in 5568 Discussioni di 790 utenti

Attualmente online: Ci sono 11 utenti online