Community » Forum » Recensioni

L'ultima cosa bella sulla faccia della terra
2 1 0
Bible, Michael

L'ultima cosa bella sulla faccia della terra

[S.l.] : Adelphi, 2023

Abstract: Mentre tutti sono raccolti in preghiera, dall’ultima fila Iggy avanza verso il centro della chiesa. Trema, e la benzina che ha portato con sé per darsi fuoco – come quei bonzi che ha visto in rete – si rovescia. Il fiammifero acceso gli cade di mano. Nel rogo muoiono venticinque fedeli. Diciotto anni più tardi gli abitanti di Harmony, una cittadina del Sud degli Stati Uniti, ancora si portano dentro quel lutto, ancora – come un antico coro – si interrogano e commentano l’accaduto. La loro versione si alterna a quella di altre figure direttamente coinvolte o appena sfiorate dalla tragedia, mentre su tutto si impone, ipnotico e straziante, il racconto del colpevole, rinchiuso nel braccio della morte. Ora che l’esecuzione si avvicina, a Iggy resta solo il rifugio nel sogno – o nel ricordo – di un’altra vita, di mille altre vite. Da dove è scaturita quella decisione estrema e inconsulta? Che cosa gli ha sconvolto la mente? Gli antidolorifici che sniffava, l’alcol e l’eroina? L’amore «selvaggio, cosmico e strano» per Cleo, o quello per Paul, l’amico scomparso «come un temporale che passa sopra la campagna e si dilegua in un batter d’occhio»? O piuttosto quel dolore segreto, quel tedio insopportabile, quello sgomento di fronte a un universo infettato da un oscuro morbo di cui solo loro tre sembravano avere consapevolezza?

166 Visite, 1 Messaggi
sbp47803
436 posts

Difficile fare la recensione di questo libro anche perchè non ho ancora capito se mi sia piaciuto oppure no.
E' ambientato in una piccola cittadina americana, di quelle dove ci si conosce tutti e non succede mai nulla. Un giorno il protagonista di questa storia compie un gesto eclatante che coinvolge parecchie persone. Verrà condannato a morte e dalla sua cella inizia una parte del racconto, fatto di eccessi, di stili di vita discutibili, tanto alcol e droga. Per tutta la prima parte di questa sua storia mai un cenno di rammarico per quello che ha fatto. Improvvisamente poi la sua storia sparisce per fare spazio ad altre storie, altri personaggi che hanno, in qualche modo, avuto a che fare con lui. Finisci il libro che ti rimane quel non so che di incompiuto e di non capito. Peccato!

  • «
  • 1
  • »

6793 Messaggi in 5568 Discussioni di 790 utenti

Attualmente online: Ci sono 26 utenti online